0-9

301 Redirect

Strumento per fare in modo che una pagina web reindirizzi un visitatore a una seconda pagina. Ogni volta che un vecchio indirizzo viene modificato, applicare un 310 redirect permette di collegarlo automaticamente a quello nuovo. Questo, oltre a evitare la perdita di visitatori, permette ai motori di ricerca di aggiornare i propri indici.

A-B

A/B Test

Provare due diverse versioni della stessa landing page e analizzarne i risultati ottenuti per valutare quale delle due sia la più efficace.

Above the fold

Con questo termine si indica la parte di una pagina web visibile senza il bisogno di scorrere verso il basso; qualità che la rende preferibile alle altre parti. Gli elementi importanti, come una call-to-action o un form, dovrebbero essere sempre posizionati in questa parte della pagina.

Attrito

Tutti quegli elementi presenti in una landing page che possono ostacolare la conversione del visitatore in lead. Per esempio, la presenza di troppe call-to-action può distogliere l’attenzione dall’obiettivo primario.

Authority Endorsement

La prova visiva che una figura esperta e autorevole nel settore in questione garantisce il valore e la qualità di quanto offerto. Si tratta di uno strumento per acquisire credibilità.

Automatizzazione basata sul comportamento

Questa definizione descrive un sistema che invia delle email e altre forme di messaggi in base all’attività dell’utente destinatario su internet. Ciò permette ai marketer di formare i propri lead e di inviargli solo le informazioni che sono davvero coerenti con il loro percorso di acquisto.

Automatizzazione multipiattaforma

Si riferisce alla capacità delle email di essere correttamente visualizzabili su diverse piattaforme tecnologiche, come tablet e smartphone. Non ottimizzare le proprie email per diversi formati significa perdere la possibilità di entrare in contatto con un sempre più vasto segmento del mercato.

Blog

Uno dei mezzi oggi più comuni per la diffusione di contenuti online. Il blog consiste in una pagina web in cui è possibile caricare informazioni e dati in forma di articoli e condividerli così con il mondo esterno. Sempre più spesso le aziende si dotano di questo strumento, che permette di rivolgersi ai propri clienti (ma non solo) in modo non impostato, informale e anche creativo.

Blogroll

A volte anche scritto blog-roll o blog roll, consiste in una lista di link, stilata da un blogger, che rimanda ad altri blog di suo interesse. Teoricamente, in questo elenco il blogger dovrebbe inserire solo blog che consiglia per davvero.

Brand Advocate

Traducibile in italiano come promotore/difensore della marca, cioè una persona che sostiene la mission del brand e agisce in sua difesa. Assicuratevi di premiare i vostri advocate con delle offerte risaltino rispetto a quelle standard.

C-E

Call-to-action

Letteralmente significa “chiamata all’azione”. La call-to-action è l’invito rivolto all’utente a compiere un’azione, a entrare in contatto con l’azienda. Una call-to-action altro non è che un pulsante presente su pagine web, email e social network che, grazie alle sue capacità persuasive, solletica la curiosità dell’utente e lo reindirizza a una landing page.

Categoria e Tag

Questi due termini sono spesso considerati sinonimi. Tuttavia, da un punto di vista gerarchico, una categoria si posiziona più in alto rispetto a una tag, che può corrispondere a una classificazione più specifica.

Ciclo d’acquisto

Il ciclo d’acquisto è un processo che prevede molti passaggi, tra cui la ricerca, la richiesta, l’acquisto e l’utilizzo. È compito dei marketer arricchire e facilitare questo percorso al fine di costruire una sana relazione tra azienda e cliente.

CMS - Content Management System

Il sistema di gestione dei contenuti è uno strumento software che viene installato su di un server web per facilitare l’inserimento di contenuti su di un sito web anche per chi non è un esperto dei linguaggi di programmazione. Un popolare esempio è WordPress.

CPM - Cost per mille

Il CPM è un parametro che indica il costo di un messaggio per mille visualizzazioni o invii. In email marketing, il CPM si riferisce comunemente al costo di un determinato elenco di contatti pari a mille indirizzi. Per esempio, se un elenco viene valutato 250 € CPM, significa che il proprietario della lista addebiterà 25 cent per ogni indirizzo email.

CTR - Click-through Rate

Il click-through rate è un metodo di misurazione del successo di una campagna pubblicitaria online, per un sito web o via email, e prende in considerazione il numero di click registrati da un determinato link. Il CTR risulta dal rapporto tra il numero di click e il numero di impressions, cioè il numero visualizzazioni del banner da parte degli utenti.

Customer

L’obiettivo primario di ogni marketer: trasformare un lead in un cliente significa raccogliere i frutti dell’impegno profuso nella costruzione di una campagna di inbound marketing. Quando un lead avrà usufruito dei contenuti di un’azienda e ne avrà riscontrato la professionalità e l’autorevolezza nel settore di riferimento, si sentirà pronto al suo primo acquisto.

Drip Marketing

Drip marketing è sinonimo di lead nurturing, ovvero una tecnica che consiste nell’invio di una seire di email con l’obiettivo di qualificare un lead, mantenere vivo il suo interesse e spingerlo gradualmente all’interno dell’imbuto di vendita.

Dynamic contents

Con il termine contenuti dinamici si intende quell’insieme di elementi presenti in un sito web o in una email che cambiano a seconda dell’utente che li visualizza. In base al profilo e alla storia passata del visitatore (azioni compiute, pagine visualizzate, ricerche effettuate, ecc), questi contenuti si modificheranno così da offrirgli un’esperienza personalizzata e ritagliata su misura.

Elementi di disturbo

Gli elementi di una landing page che disturbano i visitatori e riducono la loro propensione a proseguire con la conversione. Un esempio di questo tipo di elementi può essere l’assenza del link alla “Tutela della Privacy” a fianco del campo relativo all’indirizzo email.

G-L

Guadagno da ottimizzazione cumulativa

L’aumento del livello di conversioni che avviene mediante l’ottimizzazione della pagina in seguito a una serie di test distinti.

HTML

Inviare email in HTML offre l’opportunità di inserire font, elementi grafici e colori di sfondo particolari e originali. Il codice HTML rende una email più interessante e, se usata correttamente, può generare un tasso di risposta del 35% superiore a quello generato da un testo basico.

Inbound Marketing

Insieme di strategie di marketing che mira ad attirare l’attenzione del consumatore offrendo contenuti interessanti di qualità mediante blogs, podcasts, video, eBooks, enewsletters, whitepapers, SEO, social media marketing, e altre forme di content marketing. Si distingue dalle strategie tradizionali di outbound marketing, come gli spot radio e TV, i volantini, il telemarketing, il cui obiettivo è comprare l’attenzione dell’utente.

Indicizzazione

Il processo tramite il quale i motori di ricerca trovano dei contenuti e li rendono disponibili per gli utenti visualizzandoli in forma di risultati di ricerca. Per sapere se un contenuto è stato indicizzato o meno è sufficiente effettuare la ricerca di una pagina; se il motore di ricerca riporta quella determinata pagina tra i risultati, significa che è stata indicizzata.

Keyword

Le parole chiave costituiscono il cuore pulsante del SEO (Search Engine Optimization). Ogni ricerca effettuata sul web si basa su parole chiave che racchiudano e sintetizzino il concetto dell’argomento ricercato. Pertanto, la scelta delle parole giuste è fondamentale per riuscire a indirizzare la maggior quantità di traffico possibile verso il proprio sito internet.

KPI - Indicatore chiave di prestazione

Il KPI è un indice che monitora l’andamento di un determinato processo azendale. A seconda dei casi e dell’oggetto dell’analisi, il KPI può essere generale, di qualità, di costo e di servizio.

Landing page

La landing page è la pagina di “atterraggio” dell’utente che ha deciso di cliccare sul pulsante della call-to-action. Questa pagina è progettata per permettere all’utente di compiere quell’azione a cui era stato invitato e presenta generalmente un modulo (form) in cui inserire i propri dati. La struttura e i contenuti della landing page sono elementi fondamentali perché questa risulti efficace.

Landmark email

La landmark email è un tipo particolare di messaggio inviato dall’azienda al cliente per celebrare momenti importanti, come il suo compleanno, l’anniversario in qualità di cliente o altri traguardi.

Layout

Il layout è l’aspetto della landing page. Per esempio, il form può essere collocato sul lato sinistro della pagina, mentre la descrizione dell’offerta si trova sulla destra.

Lead

Il lead, o contatto, è quell’utente che, una volta giunto sul sito web di un’azienda in qualità di visitor, ha deciso di comunicare all’azienda stessa alcuni dati personali (fondamentale l’indirizzo email per essere contattato) per ricevere una newsletter o in cambio di informazioni di suo interesse da scaricare sottoforma di ebook, whitepaper, seminario online, podcast, ecc.

Lead nurturing

Ogni strategia di inbound marketing parte dall’idea di catturare l’attenzione del cliente reale o potenziale. Non si può pertanto sperare che un utente diventato lead compia il passo successivo in totale autonomia. Il lead nurturing prevede un processo di “formazione” del contatto che si concretizza nell’invio di newsletter su misura, materiali di suo interesse e altre informazioni coerenti con il percorso intrapreso dal lead in esame. Si tratta di una strategia di consolidamento del rapporto instauratosi tra l’utente e l’azienda.

Lead qualificato

Un lead qualificato è un contatto che ha richiesto di ricevere delle comunicazioni da un’azienda, è stato formato e istruito sui prodotti e servizi offerti e si è dimostrato interessato a saperne di più..

M-S

Marketing basato sul permesso

Questo tipo di marketing chiede l’autorizzazione al proprio pubblico e si presenta come formativo. L’autorizzazione può essere richiesta mediante l’invito a sottoscrivere un abbonamento alla newsletter aziendale, a un blog o a seguire l’azienda sui social media.

Marketing basato sull’interruzione

Un tipo tradizionale di marketing in cui il pubblico viene interrotto da messaggi che invitano all’acquisto di un prodotto o servizio; è una forma di marketing indesiderata e studiata per la conversione immediata.

Meta Description

La descrizione che apparirà nel risultato di ricerca dovrebbe corrispondere alla breve descrizione della pagina o del post in questione. È un ottimo modo per pubblicare dei contenuti ritagliati su misura per un determinato segmento del pubblico e renderlo facilmente rintracciabile da parte di quel target specifico. Una buona descrizione dovrebbe consistere in due frasi (non più di 160 caratteri), avvalendosi delle parole chiave per invogliare gli utenti a visitare il sito.

Offerta

Il contenuto che viene fornito al lead una volta che questi ha compilato il form presente sulla landing page. Le offerte possono consistere in ebook, whitepaper, seminari online e pacchetti.

PPC - Pay-per-Click

Il PPC è una modalità di pagamento della pubblicità su internet. Chi inserisce l’annuncio paga una cifra unitaria in proporzione al numero dei click (CTR) che il suo link riceve. Si tratta di una tecnica molto efficiente, in quanto permette di ottimizzare gli investimenti. Un esempio è dato dagli annunci sponsorizzati che compaiono al lato dei risultati di un motore di ricerca.

Permalink

L’indirizzo o URL di un determinato post inserito in un blog.

Promoter

Un cliente leale e soddisfatto è il miglior promotore sulla piazza. Continuare a prestare attenzione a un cliente consolidato aumenta le possibilità che quest’ultimo condivida la sua esperienza con conoscenti e amici (soprattutto tramite i social media), i quali ascolteranno l’opinione obiettiva di un utente esterno all’azienda.

ROI - Return on Investment

L’’indice di redditività per capitale investito misura la redditività e l’efficienza economica di quanto viene investito in un’azienda. Viene dato dal rapporto tra il risultato operativo, cioè il risultato economico, e il capitale investito netto.

Segmentazione

Questo termine indica il processo di separazione del proprio target di riferimento in personas dalle necessità e dalle preferenze distinte. A questi diversi segmenti verranno rivolti dei messaggi di marketing che teoricamente riflettono le loro esperienze e i loro interessi specifici.

SERP - Search Engine Result Page

È la pagina web a cui un utente viene reindirizzato dopo aver effettuato una ricerca su un motore come Google, la pagina in cui compaiono i risultati di questa ricerca. Il posizionamento tra le prime voci è oggetto di grande competizione, in quanto, logicamente, la parte alta della classifica offre maggiore visibilità.

Social media

Ogni tipo di piattaforma online che in questi anni ha invaso il mondo del web e rivoluzionato la vita di tutti i navigatori. Realtà come Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest, ecc. offrono l’opportunità a ogni utente di condividere pensieri e contenuti con una comunità virtuale sempre più vasta, fondendo tecnologia e sociologia, spostando l’esperienza online da monologo a dialogo. Oggi, qualsiasi tipo di strategia di marketing non può fare a meno dei social media.

Statistiche multicanale

Questo genere di statistiche prende in considerazione e analizza il comportamento dei clienti potenziali su diversi canali di comunicazione, come siti web, blog e social network.

T-Z

Tag o Tagline

Una tag somiglia un po’ a una categoria perché è un mezzo per classificare un post. Consiste in una parola o un insieme di parole che facilitano la definizione dell’argomento trattato nell’articolo.

Tasso da lead a cliente

Il valore in percentuale calcolato dividendo il numero totale di clienti acquisiti tramite un canale marketing determinato per il numero totale di lead generati nello stesso lasso di tempo.

Tasso di conversione

Il rapporto tra il numero di persone che compila il form presente su di una landing page e il numero totale di persone che visita quella pagina.

Tasso d’uscita

Il tasso d’uscita indica il numero di visitatori che, giunti sulla landing page, abbandonano il sito senza compilare il form.

Testo di ancoraggio

Il testo che compone il link a una determinata pagina web. Nella maggior parte dei casi, questo testo compare in blu e sottolineate, oppure in viola se è già stato cliccato in precedenza. Il testo di ancoraggio aiuta i motori di ricerca a comprendere la qualità dei contenuti trattati dalla pagina di destinazione.

Value Proposition

La ragione principale per cui il visitatore decide di convertirsi sulla landing page. La value proposition è la risposta alla domanda: “Cosa ci guadagno?”

Visitor

Il visitatore è un utente che ha compiuto il primo passo di avvicinamento all’azienda, cioè la visita del sito web in cerca di informazioni utili. Più i contenuti presenti sulle pagine del sito soddisferanno le sue necessità e stimoleranno la sua curiosità, maggiori saranno le probabilità che egli prosegua il cammino all’interno dell’imbuto.

Visualizzazioni

Con questo termine si definisce il numero delle volte che una persona visualizza un annuncio on un messaggio. Le visualizzazioni sono diventate un parametro molto importante nel mobile marketing B2B.