LinkedIn lancia Content Marketing Score e Trending Content

STRATEGIA | SOCIAL NETWORKS
LinkedIn lancia Content Marketing Score e Trending Content

Portare avanti una strategia di inbound o content marketing, pubblicando costantemente nuovi contenuti sui diversi social network non è certo facile; si tratta di un’attività che richiede tempo, energie e non si esaurisce certo nel momento in cui si clicca sul pulsante “Pubblica”. Al contrario, a quel punto subentra la fase di monitoraggio di statistiche e risultati, per capire ciò che effettivamente funziona e perché.
LinkedIn viene incontro a questo tipo di esigenze e lancia due nuovi strumenti utili a rendere il marketing social un po’ più intelligente: Content Marketing Score e Trending Content. Il primo serve a misurare il livello di coinvolgimento tra il pubblico e la vostra azienda sulla piattaforma social, mentre il secondo fornisce uno sguardo più accurato sui trending topic del momento e sul segmento di pubblico che si dimostra più interessato.

Proviamo a vedere più da vicino quali sono le principali novità apportate dalle nuove funzioni di LinkedIn a come possono tornare utili a tutti i marketer.

Content Marketing Score

Il Content Marketing Score vi fornisce i dati necessari per capire come aumentare e migliorare la presenza della vostra azienda su LinkedIn. Riprendendo le parole dell’annuncio ufficiale del social network, il Content Marketing Score “misura il livello di coinvolgimento di un membro con gli aggiornamenti sponsorizzati, le pagine aziendali, i gruppi LinkedIn, gli aggiornamenti dei dipendenti e gli Influencer post”; oltre a posizionarvi in classifica rispetto ai vostri principali concorrenti; i quali possono essere filtrati e selezionati in base a criteri quali zona geografica, dimensioni, settore, funzione professionale. Infine, LinkedIn propone una serie di suggerimenti per migliorare progressivamente il punteggio (score) che avete ottenuto.

Un vantaggio non da poco per chi si occupa di analisi dei risultati. I dati relativi alla concorrenza, in particolar modo, sono spesso capaci di aprirci gli occhi e mostrarci nelle nostre strategie errori che non avremmo mai notato.

Se uno dei vostri obiettivi consiste nel migliorare la presenza aziendale su LinkedIn, questi parametri vi faciliteranno di gran lunga il compimento del primo passo, cioè aumentare il coinvolgimento del vostro pubblico.

Trending Content

Ovviamente, non è possibile sopravvivere in questo settore senza essere sempre al corrente di cosa stia succedendo e quali siano le ultime novità. È importante saper arrivare in tempo - se non in anticipo - sui temi più caldi se si vuole creare contenuti interessanti, capaci di attirare traffico e nuovi lead. Probabilmente disporrete già di una rete RSS Feed per ricevere tutte le news da siti importanti; Trending Content di LinkedIn deve essere aggiunto alla lista.

Questo strumento interattivo seleziona i contenuti più popolari per ogni determinato segmento di pubblico: settore automobilistico, esecutivo, servizi finanziari, salute, tecnologia, IT, marketing, piccole imprese, mondo studentesco, ecc. Scegliete il segmento che più vi interessa e vedrete comparire gli articoli e gli argomenti del web più condivisi su LinkedIn.

È interessante effettuare la ricerca delle condivisioni da parte del pubblico in base all’argomento, per vedere quali sono i temi che ricevono più attenzioni nel lungo periodo.

Inutile sottolineare l’utilità di questo strumento per chiunque si ritrovi ogni giorno alla ricerca dell’ispirazione per un nuovo post sul blog aziendale.

Data la novità di questi due strumenti, per ora è impossibile valutare la loro effettiva utilità. Staremo a vedere; tuttavia, a prima vista, si presentano come dei contenitori di informazioni estremamente preziose e meritano quindi di implementare le attività di marketing e monitoraggio dei risultati.

 

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?