Hai davvero un business di successo? Scoprilo con queste domande di autovalutazione

ANALISI
Hai davvero un business di successo? Scoprilo con queste domande di autovalutazione

Come valutare il successo di un’attività? Semplice, verrebbe da dire, basta stabilire se produce utili o meno. Questo è vero, ma solo in parte.

Esistono naturalmente una serie di parametri economici e finanziari che permettono di misurare l’andamento del business sulla base di indicatori oggettivi come, ad esempio, il rapporto tra costi e ricavi. Tale aspetto, tuttavia, non è sufficiente a inquadrare un’azienda in maniera positiva.

Per avere un quadro d’impresa più ampio è necessario prendere in considerazione altri aspetti, legati all’ambiente di lavoro, all’efficacia delle strategie presenti, all’accuratezza dei piani futuri e alla capacità di stare al passo coi tempi.

Ecco perché è utile farsi alcune domande di autovalutazione che consentano a loro volta di rispondere in modo più accurato a una domanda forse banale, ma che chiunque gestisca un’attività si è posto almeno una volta: “Ho davvero un business di successo?

 

Vuoi sapere quanto è efficace la tua strategia di digital marketing? Fai il nostro breve test e scopri come migliorare la tua attività online!

 

Il tuo staff è felice e stimolato?

La soddisfazione dei dipendenti gioca sempre un ruolo chiave nei risultati di un’attività. Impiegati felici e a proprio agio sul luogo di lavoro collaboreranno tra di loro più volentieri, svilupperanno una maggiore armonia interna e avranno anche un atteggiamento più positivo nei confronti dei clienti, risultando infine più produttivi.

Riesci sempre a portare a termine il lavoro entro i tempi stabiliti?

In un’azienda ben organizzata è importante avere delle scadenze precise e, soprattutto, rispettarle sempre. I ritardi, per quanto piccoli, possono facilmente accumularsi e trasformarsi in considerevoli perdite di opportunità e quindi di denaro. Per questo è fondamentale portare a termine ogni singola mansione entro i tempi stabiliti, evitando il più possibile di ridursi a corse dell’ultimo minuto.

I tuoi clienti ti consigliano ad altre persone?

Il passaparola, per quanto difficile da controllare, resta uno degli strumenti di comunicazione più efficaci in assoluto. Se ad attirare nuovi consumatori verso l’azienda sono i consigli di chi è già stato cliente, significa che il business sta andando nella direzione giusta e che le campagne pubblicitarie e di marketing non faranno altro che rafforzare e ampliare uno status consolidato.

Hai degli obiettivi precisi e facilmente misurabili?

Il successo di un’azienda si valuta anche attraverso la sua capacità di programmare il futuro. Porsi degli obiettivi a breve e lungo termine è fondamentale per garantire all’attività una crescita costante, per questo è anche utile far sì che essi siano di volta in volta misurabili. Serve puntare a traguardi realistici, ma allo stesso tempo ambiziosi, con dei parametri di valutazione ben strutturati, che aiutino a comprendere a quale punto del percorso di sviluppo si trovi il business.

Qual è il tuo livello di engagement sui social?

Per qualsiasi azienda una forte presenza sui social media è fondamentale per tenere il passo della concorrenza e restare il più possibile vicino alla clientela. Facebook, Twitter e Instagram sono strumenti di comunicazione imprescindibili, che vanno però usati con attenzione, programmazione e senza superficialità. Avere molti follower infatti non basta, servono interazione e dialogo continuo con essi, allo scopo di creare fiducia e attirare traffico verso il sito aziendale.

Quanto traffico genera il tuo sito aziendale?

In un mondo in cui la comunicazione passa ormai prevalentemente attraverso il web, un indicatore chiave dell’andamento di un’attività è rappresentato dal numero di visitatori del suo sito internet. Un alto numero di accessi significa un’ampia base di potenziali clienti sulla quale lavorare e, dunque, nuove possibilità di crescita ed espansione del business, sia che si tratti di un e-commerce sia che operi nel settore della vendita tradizionale.

Il sito è in grado di produrre lead di qualità?

Un semplice click su una pagina, tuttavia, non è sufficiente a garantire sviluppi concreti in termini di allargamento della clientela. È, infatti, fondamentale che il sito fornisca contenuti interessanti e di qualità in grado di trasformare il semplice visitatore in un vero e proprio lead, ossia un individuo realmente interessato ad acquistare il prodotto o il servizio fornito dall’azienda e dunque disponibile a fornire i suoi dati personali e i suoi contatti.

Porsi regolarmente queste domande di autovalutazione aiuta a comprendere meglio il livello raggiunto dalla propria attività e a programmare in maniera più accurata le strategie future, con l’obiettivo di garantirsi un business di successo tanto nel breve quanto nel lungo periodo.

 

Valuta la tua presenza online

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?