Realtà Aumentata: le migliori campagne marketing

STRUMENTI
Realtà Aumentata: le migliori campagne marketing

Smartphone, tablet e Google Glass hanno invaso la nostra realtà di tutti i giorni. E tra non molto, potrebbero anche modificarla. Stiamo parlando della realtà aumentata, ovvero quell'insieme di nuove tecnologie hardware e software capaci di rielaborare in modo virtuale ma molto molto realistico l'ambiente circostante. 

Per quanto relativamente nuova, la realtà aumentata non è certo sfuggita ai grandi brand e alle grandi agenzie pubblicitarie, che hanno subito visto in essa un grandissimo potenziale in termini di marketing e di coinvolgimento delle diverse categorie di pubblico.

Abbiamo quindi raccolto qualche esempio trovato in rete di brand che, grazie all'uso della realtà aumentata, ha saputo creare una campagna marketing, divertente, accattivante, coinvolgente, così da distinguersi e fare breccia nei consumatori. Ecco la top 7.

 

1. National Geographic

In vari centri commerciali europei, National Geographic, in occasione di un lancio pubblicitario, ha ricostruito 5 scene in realtà aumentata che rappresentano 5 mondi diversi: quello della savana con i leopardi, quello dello spazio con l'astronauta, quello dell'oceano con il delfino, quello della città con il temporale e quello dell'età preistorica con i dinosauri. 

 

 

 

2. Lego

Questa volta ci troviamo nel Lego Store del Woodfield Mall di Schaumberg, in Illinois che, come altri negozi della catena, permette ai clienti di tenere i box Lego davanti a uno schermo dotato di telecamera, la quale, a sua volta, attiva e proietta un modello animato 3D del prodotto costruito e finito. L'intera esperienza permette al cliente di vedere il prodotto da tutte le angolazioni. 

 

 

 

3. Nivea

Nel 2011, il marchio Nivea ha lanciato un'applicazione di realtà aumentata sulla sua pagina Facebook statunitense nell'ambito della campagna da 1 miliardo di dollari "Skincare for Life", lanciata per celebrare il centenario del brand di skin care. Protagonista del video è la cantante e pop star Rihanna, che canta la sua hit "California king bed".

 

 

 

4. Mini

Sulla falsa riga degli esempi di Lego e Nivea appena presentati, anche la casa automobilistica Mini ha deciso, in Germania, di usare la realtà aumentata per presentare il suo nuovo modello: il cliente, infatti, ponendo un annuncio cartaceo davanti a una webcam può vedere un'animazione in 3D del modello automobilistico in questione.

 

 

 

5. Brand David

Nel 2010, l'agenzia tedesca brand.david ha lanciato una campagna di realtà aumentata per la "Frauennotruf München e.V", un'organizzazione tedesca non profit contro la violenza domestica. Inquadrando con lo smartphone alcune pubblicità su un giornale, il volto di una donna cambia dopo avere subito violenza fisica.

 

 

 

6. Ford

Ford ha scelto di posizionare schermi interattivi di realtà aumentata nei centri commerciali di tutto il Regno Unito per promuovere la nuova Ford Grand C-MAX. Utilizzando il riconoscimento gestuale, i passanti devono compiere azioni e movimenti per poter vedere materializzata l'immagine della macchina proprio tra le proprie mani e per farle compiere movimenti quali il parcheggio.

 

 

 

7. Stella Artois

Una perfetta navigazione in movimento per gli amanti dei bar più esigenti quella proposta dal brand di birra belga: con la sua on-the-go navigation, infatti, l'applicazione Le Bar mostra, attraverso la realtà aumentata, i bar della zona che spillano Stella Artois, raccogliendone pareri, classificazioni e mostrando la via più semplice per raggiungerli. Il tutto, usando il sistema GPS, localizzando così l'utente ovunque si trovi.

 

 

 

Bonus Track: Pepsi

In linea con il motto del brand Pepsi Max, Live For Now, la Pepsi ha trasformato una pensilina per autobus in una vetrina che ha creato scenari di realtà aumentata nella vita di tutti i giorni: così un gigantesco robot ha iniziato a sparare laser, un asteroide è caduto per strada, un tombino si è aperto e ha fatto uscire i tentacoli di un gigantesco polipo... e molto altro ancora!

 

 

 

  • Commenti

Ricevi i nostri articoli via e-mail