Luciano Tolomei nominato tutor per l’Inbound Marketing dall’OPCC

NEWS
Luciano Tolomei nominato tutor per l’Inbound Marketing dall’OPCC

Dopo un anno chiuso alla grande, noi di Del Monte & Partner iniziamo il 2018 con una nuova bella notizia: il nostro CEO, Luciano Tolomei, è stato nominato tutor di Inbound Marketing presso l’Osservatorio Permanente sul Cambiamento della Comunicazione (OPCC).

Un riconoscimento che non arriva per caso: promotore in Italia di questa innovativa metodologia e Partner HubSpot certificato, Luciano è, come lui stesso si definisce, “appassionato di numeri e processi” e, grazie all’Inbound Marketing, “trasforma l’arte della comunicazione in scienza per aumentare il fatturato dei suoi clienti”.

Un ruolo di grande valore, insomma, oltre che una carica che non era ancora stata assegnata da un’istituzione tanto importante com’è quella dell’Osservatorio Permanente sul Cambiamento della Comunicazione.

Ma esattamente, di cosa si occupa l’OPCC?

Si tratta di un pool di professionisti che, con costanza e professionalità, monitora i trend del mercato della comunicazione, dal branding allo sviluppo sostenibile, passando, appunto, per l’Inbound Marketing. Fine ultimo è quello di fornire in anteprima alle aziende associate gli strumenti (non solo informativi ma anche strategici) per dirigere le varie attività legate all’ambito del marketing per lo sviluppo.

In un periodo storico qual è quello in cui viviamo, caratterizzato da una grande flessibilità e dalla mutazione degli scenari, il lavoro che i tutor svolgono all’interno dell’Osservatorio Permanente sul Cambiamento della Comunicazione si rivela fondamentale: forti delle loro esperienze specialistiche, queste figure esercitano un vero e proprio presidio del settore attraverso l’utilizzo di fonti accreditate e il monitoraggio continuo delle evoluzioni nei vari settori della comunicazione.

Il gruppo di tutor è supportato, poi, da un comitato scientifico, un team di esperti esterni che dà il proprio contributo per analizzare i dati raccolti nei diversi settori d’attività e finalizzarne la divulgazione, individuando i trend del mercato.

Si tratta, dunque, di un modo per ricercare e approfondire il futuro della professione che è stato promosso dal Consiglio Direttivo dell’Unione Nazionale Imprese di Comunicazione (Unicom). L’ente, che lo scorso dicembre ci ha conferito il premio “L'Italia che comunica le proprie Agenzie”, è lo stesso che rappresenta il maggior numero di imprese di comunicazione a capitale italiano, con oltre 160 strutture diffuse su tutto il territorio nazionale.

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?