5 ragioni che ti convinceranno a usare il CRM di HubSpot

HUBSPOT
5 ragioni che ti convinceranno a usare il CRM di HubSpot

Una volta c’erano gli archivi: centinaia di cartelline allineate in maniacale ordine alfabetico con tutti i dati di ogni singolo cliente. Oggi - fatta eccezione per qualche realtà - è acqua passata: all’archivio si è sostituito un più potente e performante CRM.

Che cos'è il CRM?

Ne sentiamo parlare un po’ ovunque ormai di questo strumento, ma che cos’è il CRM e come funziona? In poche parole, CRM è l’acronimo di Customer Relationship Manager e si tratta di uno strumento che permette di catturare, archiviare e organizzare in maniera digitale tutti i dati in nostro possesso riguardanti non solo i clienti ma anche i potenziali tali (Lead o prospect).

Il vero vantaggio di questo strumento è che ci consente di conservare in un unico luogo informazioni provenienti da fonti diverse (social media, dati di navigazione del sito, paid advertising, email marketing, form di contatto…).

Grazie a queste sue caratteristiche, il CRM è in grado di supportare i team di marketing, vendite e customer care nella gestione della relazione con gli utenti fornendo in tempo reale tutti i dati raccolti su una singola persona o su un gruppo. Niente più cartelline che ingialliscono, ma complessi software in grado di semplificare i processi aziendali e migliorare l’efficacia delle strategie di comunicazione.

 

Vuoi scoprire tutte le feature di HubSpot? Attiva oggi la versione Free! Clicca  qui

 

Quali sono le caratteristiche da ricercare in un CRM?

Una volta compreso che cos’è un CRM e perché è un elemento importante per un’azienda, facciamo una carrellata sulle caratteristiche da ricercare in uno strumento di questo tipo:

  • Facilità di utilizzo: come anticipato, il CRM dovrà essere utilizzato da tantissime persone con competenze diverse. Per questa ragione, più semplice è la sua interfaccia e più facile sarà l’introduzione del suo utilizzo in azienda.
  • Integrabile con altri software: è probabile che la tua azienda disponga già di strumenti per la raccolta e la gestione di dati (email manager, CMS, gestionali…); se vuoi introdurre un CRM verifica che questo sia compatibile e integrabile con quanto attualmente in uso.
  • Tecnologia in cloud: la gestione dei server è sempre molto complessa, per rendere più semplice la gestione dei dati scegli un CRM in cloud. Inoltre, questo ti permetterà di accedere alle informazioni quando, dove e come vuoi (talvolta anche da mobile).
  • Azienda all’avanguardia: sembra un dato quasi scontato, ma è sempre bene affidarsi ad un’azienda al passo con i tempi perché garantirà continui aggiornamenti e funzionalità al CRM. Un biglietto di sola andata per fuggire dall’obsolescenza del software!

 

HubSpot CRM: mille funzioni, costo zero

Queste caratteristiche sono tipiche all’interno del CRM HubSpot: semplice da utilizzare, in cloud, integrabile con centinaia e centinaia di software, piattaforme e applicazioni, frutto di un’azienda pilastro nel suo mercato di riferimento. A queste aggiungiamo che è gratuito!

Vediamo quelle che sono le funzionalità più importanti presenti all’interno dell’HubSpot CRM e come queste possono supportare il lavoro dei team marketing, sales e customer service.

 

1- Contact e Deal Management & Automated Data Capture

Una delle funzioni base di un CRM è l’inserimento dei dati: chi utilizza un software tradizionale ha il compito di aggiornare manualmente i nuovi contatti e i deal con un’attività molto spesso manuale.

Il CRM HubSpot prevede una compilazione automatica delle property di interesse, la creazione di nuovi lead, l’aggiornamento dei contatti con i dati provenienti da tutti i canali integrati (mail, sito, adv…) e lo spostamento dei deal sulla pipeline attraverso una serie di trigger e integrazioni che dialogano con il software. Chiaramente questo riduce di molto non solo la mole di lavoro ma anche il margine di errore dovuto ad un’errata compilazione manuale dei dati richiesti.

 

2- Campi personalizzabili

Ogni azienda ha le sue esigenze uniche sul mercato (anche a parità di settore di appartenenza), HubSpot ha deciso così di rendere il proprio CRM personalizzabile. Cosa si intende? Sostanzialmente, oltre alle property impostate di default dal sistema (nome, cognome, email e molte altre) è possibile creare dei campi personalizzati.

In questo modo sarà possibile tenere traccia di tutti i dati di interesse strategico per l’azienda senza vincoli da parte dello strumento utilizzato.

 

3- Reporting

Ogni buon CRM non dev’essere una semplice macchina immagazzina dati: deve diventare uno strumento per raccogliere informazioni su contatti e clienti e trarne delle strategie da mettere in atto per il proprio business.

Per questo motivo, il CRM di HubSpot mette a disposizione una serie di grafici e sistemi di reporting avanzato. La vastità delle variabili a disposizione dipende, naturalmente, dal piano di abbonamento ad HubSpot: tuttavia già nella versione free abbiamo elementi quali deal forecast, sales productivity, deal closed vs goal…

 

4- Integrazioni

Come anticipato in apertura, un sistema isolato dal resto del mondo rende difficile il suo inserimento in un ambiente aziendale già avviato e che prevede già l’utilizzo di altri strumenti. Per andare incontro a questa esigenza, HubSpot ha aperto il proprio CRM a centinaia di integrazioni.

Sarebbe impossibile in questa sede farne un elenco completo - servirebbero pagine e pagine - per questo citiamo le integrazioni più importanti con i software e le applicazioni più diffuse nel mercato italiano:

  • Eventbrite: collegare l’account permette di tenere traccia di iscrizioni e show-up agli eventi organizzati su questa piattaforma
  • Gmail, Outlook e altri client di posta elettronica
  • Shopify: in questo modo sarà possibile sincronizzare i dati di consumo dei clienti sul proprio eCommerce all’interno del CRM
  • Google Suite: Ads, Search Console, Calendar… le applicazioni di Big-G sono totalmente integrabili con HubSpot
  • Hotjar: uno strumento sempre più utilizzato che consente di vedere le heat map di navigazione sul proprio sito. Un ottimo modo per analizzare l’UX offerta e programmare interventi di Growth Driven Design per migliorare il sito.

5- Disponibile ovunque

HubSpot è tutto intorno a te (semicit.): la verità è che con questo CRM è possibile avere le informazioni dei propri contatti a portata di mano in qualsiasi luogo o momento. Questo grazie ad un sistema in cloud accessibile da tutti i dispositivi (fissi o mobile).

Inoltre HubSpot mette a disposizione un’app gratuita per smartphone e tablet che consente di accedere a contatti e deal anche in assenza di connessione.

Inoltre, grazie a questa applicazione è possibile inserire contatti all’interno del CRM semplicemente scannerizzando il biglietto da visita: funzionalità fondamentale soprattutto quando si partecipa a grandi meeting, a fiere o a eventi.

Il CRM HubSpot è gratuito: inizia oggi a scoprire i suoi vantaggi e le sue funzionalità attivando HubSpot free. Come? Basta cliccare qui sotto!

New call-to-action

  • Commenti

Ricevi i nostri articoli via e-mail