Produzione di alimenti bio: come aumentare il fatturato con l’Inbound Marketing

BIO | INBOUND MARKETING
Produzione di alimenti bio: come aumentare il fatturato con l’Inbound Marketing

Il mercato degli alimenti bio negli ultimi anni sta conoscendo un periodo molto florido, soprattutto in virtù di una sensibilità sempre più grande nei confronti dell’alimentazione giusta e sana. 

Basti solo pensare che i prodotti biologici sono ormai entrati a far parte anche della Grande Distribuzione, e molti dei cibi che una volta si trovavano solo in negozi specializzati, oggi hanno un posto di rilevanza negli scaffali dei supermercati.

 

Stando a quanto riporta il rapporto 2017 dell’Osservatorio SANA, lo scorso anno il bio ha fatto dei numeri da record:

• Maggiore superficie biologica (1.795.650 ha) e numero di operatori (72.154) mai registrato

• Variazione percentuale su anno precedente:

  • Operatori +20,3%
  • Superfici +20,3%

• incidenza percentuale della SAU biologica su SAU totale: 14,5% (ISTAT SPA 2013)

(fonte: Osservatorio Sana 2017)

 

Un altro dato molto interessante che emerge leggendo questo report, è che si è sviluppata una percezione diversa del cibo: le persone sono spinte all’acquisto dai desideri, più che dai bisogni, quindi si tende a mangiare per il gusto del buon cibo, più che per fame in senso stretto. Nel campo alimentare c’è un forte desiderio di benessere e di stare bene, cosa che ha portato il cibo ad assumere un valore sociale e culturale molto pronunciato.

Lo stile alimentare è diventato a tutti gli effetti uno stile di vita, con dei valori e delle comunità che ci ruotano attorno. Siamo arrivati a tutto questo perché la popolazione media, in Italia come in Europa, è invecchiata e c’è molto interesse nei confronti dei prodotti che possono prolungare la vita e preservare la salute. Le persone si informano molto, anche e soprattutto sui canali online.

 

Prenota il tuo appuntamento con noi presso SANA 2018:  ti offriamo una consulenza gratuita per far crescere la tua azienda alimentare  bio!

 

Il punto di riferimento, però, non è più soltanto il medico o il farmacista. Ad avere (quasi) pari valore può essere anche un blog autorevole, curato da qualcuno che ha saputo guadagnarsi la fiducia di un gran numero di utenti a suon di contenuti di valore.

E con ciò, ti chiederai? Con ciò potrai intuire tu stesso che, se il tuo business ruota attorno agli alimenti bio, è il momento giusto essere presente non solo offline, ma anche online con una buona strategia di Content Marketing.

 

Inbound Marketing: l’assist giusto, nel momento giusto

Se vuoi aumentare il fatturato della tua azienda grazie ad una comunicazione online di qualità, troverai nell’Inbound Marketing il tuo miglior alleato.

Questo, infatti, si basa su un unico grande principio: utilizzare i canali di comunicazione online per condividere dei contenuti di grande qualità e rilevanza, diversificandoli in base alla fase del buyer’s journey in cui si trovano gli utenti.

Se, per esempio, hanno appena effettuato la loro prima visita al sito della tua azienda, sarebbe sbagliato metterli di fronte a dei contenuti promozionali in cui vengono spinti all’acquisto in modo aggressivo. Piuttosto converrà proporre loro degli articoli informativi sui più grandi centri di produzione di alimenti biologici in Europa.

 

Inbound, buyer’s journey e marketing funnel

Il buyer’s journey è un concetto strettamente collegato al marketing funnel, che consiste nel percorso di conversione che, attraverso tecniche e strategie, prende per mano un utente guidandolo all’acquisto attraverso tre step: Top Of the Funnel, Middle of the Funnel e Bottom of the Funnel.

La prima fase è dedicata all’individuazione delle problematiche del nostro target, mentre nella seconda cominciamo a presentare delle soluzioni. Nella terza, invece, proponiamo il nostro prodotto come soluzione vincente, con una comunicazione che, sì, è commerciale, ma arriva solo dopo la fase informativa ed educativa.

Ed è così che, seguendo una metodologia che porta un ritorno economico in modo etico, oltre che smart, trasformerai in clienti affezionati gli utenti che trovano il tuo sito durante una delle loro tante ricerche ricerche online.

L’Inbound Marketing non porta ad un aumento del fatturato solo in linea teorica. È una strategia rodata, dal successo comprovato e misurabile.

 

Aspettando SANA 2018

Lo studio del legame tra la produzione di alimenti biologici e l’Inbound Marketing ci interessa soprattutto in vista di SANA 2018, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale che ha curato la ricerca di cui sopra.

Avremo modo di riflettere a partire dai dati di quest’anno sul mercato del biologico in Italia. La panoramica di SANA ci permetterà di capire quali sono le strade da prendere per declinare correttamente l’Inbound Marketing in un settore che dimostra di essere in continua crescita.

E sapete qual è il bello? Lavorare nel marketing alimentare non è mai stato così soddisfacente come ora, perché ad ascoltarci oggi c’è un pubblico davvero grande e sinceramente interessato a quello che abbiamo da dire.

Vuoi far crescere la tua azienda alimentare bio? Incontraci a SANA 2018

 

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?