Qual è la differenza tra SEO e SEM?

SEO | ATTRAI
Qual è la differenza tra SEO e SEM?

SEO e SEM, due facce della stessa moneta? Due sinonimi per spiegare un solo termine? Non è esattamente così.

Le due sigle, rispettivamente, Search Engine Optimization e Search Engine Marketing, esprimono due concetti e due metodologie differenti, i quali molto spesso vengono confusi e utilizzati in modo intercambiabile.

In questo articolo faremo un po’ di chiarezza sull’argomento, spiegando la differenza tra SEO e SEM, in modo da non ricadere in futuro in simili misunderstanding!

 

 

Vuoi sapere come farti trovare dai potenziali clienti? Scarica la nostra checklist per l'ottimizzazione SEO e scopri tutti i trucchi!

 


Che cosa significa l’acronimo SEO?

L’acronimo SEO, il quale, come abbiamo detto, sta per Search Engine Optimization, è l’insieme di strategie e pratiche volte ad aumentare la visibilità di un sito internet, al fine di migliorare (o mantenere) la propria collocazione sui motori di ricerca.

Grazie alle tecniche di ottimizzazione SEO, è dunque possibile ottenere un miglioramento nel posizionamento di un sito web sui motori di ricerca e, di conseguenza, l'aumento del volume di traffico organico.


Quali componenti include la SEO?

L’attività SEO è suddivisa in due macro-aree: l’ottimizzazione on-page, che riguarda ciò che si può fare all’interno del sito, e l’ottimizzazione off-page, che riguarda invece ciò che è possibile implementare all’esterno dello stesso.

Vediamo più da vicino alcune delle attività dell’una e dell’altra area.


Le principali attività on-page sono:

  • tecniche di incorporamento della keyword all’interno di una pagina web, inserendole nel tag title, nella meta description, negli heading tags, nell’alt text, ecc;
  • articoli di blog con relativi contenuti di qualità e pagine ottimizzate;
  • formattazione pulita dell’URL della pagina;
  • ottimizzazione della velocità di caricamento della pagina;
  • Google authorship;
  • bottoni per la condivisione sui social dei contenuti..

Le principali attività off-page sono:

Che cosa significa l’acronimo SEM?

L’acronimo SEM, il quale, come già detto in precedenza, sta per Search Engine Marketing,

comprende tutte quelle attività atte a generare traffico qualificato verso un determinato sito web.

Il suo scopo è dunque portare al sito, tramite i motori di ricerca, il maggior numero di visitatori realmente interessati ai suoi contenuti.


Quali componenti include la SEM?

L’attività SEM si declina in diverse componenti tra cui quella SEO, SEA (Search Engine Advertising, ossia attività di gestione di campagne di link a pagamento su siti e portali che consentono di raggiungere maggiormente il target d’impresa), Landing page design (creazione di pagine speciali per attività di search marketing), Search results monitoring (monitoraggio dei risultati proposti per specifiche query) e altre ancora.


Tra i principali obiettivi della SEM, abbiamo:

  • Benchmarking online (studio dello scenario competitivo sui motori di ricerca);
  • Online branding (incremento della notorietà di marca);
  • Brand monitoring (monitoraggio del sentimento nei risultati dei motori di ricerca);
  • Database building (alimentazione di un database per avviare ulteriori attività di marketing);
  • Lead generation (generazione di liste contatti motivati all’acquisto a partire dai risultati dei motori di ricerca);
  • Vendita diretta (E-commerce, attraverso i motori di ricerca);
  • Online customer support (assistenza clienti online).

Qual è la differenza tra SEO e SEM?

Dopo aver dato una definizione esaustiva dei due termini e di cosa trattano, passiamo alle differenze.

In primo luogo, la SEO è una componente della categoria più grande, la SEM. In secondo luogo, le due strategie si differenziano in base all’immediatezza del risultato ottenuto.

La SEO porta a risultati concreti solo a medio-lungo termine, in quanto, non pagando inserzioni per essere presenti, si basa su un lavoro costante: la creazione di contenuti utili e apprezzabili dal target.

Scegliendo una strategia di SEM, invece, è possibile pagare delle campagne di posizionamento ed essere visibile nei primi risultati sponsorizzati dei motori di ricerca in poco tempo. Questa risulta essere l’opzione migliore se si ha bisogno di un certo numero di visitatori giornalieri nel breve periodo.


Qual è la strategia migliore?

Anche se in breve tempo con la SEM si possono ottenere grandi risultati, la SEO risulta essere la scelta vincente (nella maggior parte delle situazioni) sostanzialmente per due ragioni:

  • con costi minori, permette di avviare una costruzione naturale della propria presenza in rete che va a beneficio del lungo periodo;
  • permette di costruire una maggiore credibilità nei risultati di ricerca, impossibile da ottenere solo con le tecniche PPC (pay-per-click).

In sintesi, SEO e SEM non sono la stessa cosa, tuttavia sono due tipi di strategie complementari tra di loro ed è bene scegliere quella che meglio abbraccia le proprie esigenze specifiche.

 

Seo Checklist cosa devi fare per indicizzare al meglio il tuo sito web

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?