Aziende manifatturiere ed economia circolare: come trovare nuovi clienti

GREEN ECONOMY | INBOUND MARKETING
Aziende manifatturiere ed economia circolare: come trovare nuovi clienti

Se diamo un occhio al panorama europeo, l’Italia occupa una posizione di spicco nel settore dell’economia circolare e green: un fiore all’occhiello che non può che rendere fiera la popolazione di consumatori, ma anche di imprenditori. 

Le aziende che hanno scelto di abbracciare una filosofia green, che prevede un processo produttivo a basso impatto ambientale, possono godere di un contesto favorevole per la loro crescita.

L’Unione Europea supporta attivamente le imprese che si impegnano a studiare soluzioni per l’efficienza energetica, il riciclo dei rifiuti e il miglioramento della produttività delle risorse. Dall’altra parte abbiamo milioni di persone sempre più sensibili alla cultura del consumo sostenibile, pronte ad esprimere il loro gradimento nei confronti dei marchi con cui sentono di condividere un ideale che va ben oltre il prodotto in sé.

In questo clima positivo e favorevole, trovano senza dubbio uno spazio rilevante le aziende manifatturiere che fanno in modo di reintegrare nella biosfera i flussi di materiali (rifiuti) biologici utilizzati per la produzione. Aziende che si impegnano a rivalorizzare le risorse tecniche, evitandone lo spreco, e che cercano di continuo materie prime e materiali alternativi (come possono essere, ad esempio, le bioplastiche).

 

Prenota il tuo appuntamento con noi presso ECOMONDO 2018:  ti offriamo una consulenza gratuita per far crescere la tua azienda green!

 

Se la tua è tra le aziende manifatturiere che hanno scelto di dire sì all’economia circolare, di certo ti sarai reso conto che hai per le mani un potenziale enorme e che, per trovare nuovi clienti, puoi sfruttare la lente di ingrandimento data dai canali di comunicazione online, attraverso cui la tua realtà può davvero far vedere di che pasta è fatta.

 

Perché concentrarsi sull’online?

La risposta a questa domanda è molto semplice: perché gli italiani trascorrono molto tempo chiedendo informazioni a Google e ai social media. Amano informarsi online, perché si sentono autonomi e liberi di valutare un’azienda solo dopo aver consultato tutte le risorse a loro disposizione (recensioni, commenti, articoli, interviste e via dicendo).

Quanto stiamo dicendo è confermato dai numeri:

null

Fonte: https://www.slideshare.net/wearesocial/digital-in-italia-2018

 

Sì alla comunicazione online, ma con una strategia

Ed ecco che entriamo nel vivo del discorso: se vuoi trovare nuovi clienti nell’ambito dell’economia circolare per la tua azienda manifatturiera, i canali online rappresentano un’ottima strada da percorrere. Però, come in tutte le operazioni che richiedono un investimento di tempo ed energia oltre che economico, ti sconsigliamo di buttarti a capofitto su blog, sito web, Facebook, Instagram, Linkedin e chi più ne ha più ne metta.

La comunicazione va pianificata e gestita in modo strategico. Ogni piattaforma ha le sue dinamiche specifiche, e richiede uno studio e il supporto di professionisti che ne conoscono bene il meccanismo di funzionamento.

Potremmo dedicare fiumi di parole per parlarti di come tenere il timone della promozione della tua attività su Internet, ma abbiamo scelto un focus più specifico: l’Inbound Marketing.

 

Una strategia chiamata Inbound Marketing

Il metodo Inbound si tiene bene alla larga dall’aggredire gli utenti con pubblicità che interrompono con prepotenza la loro navigazione su internet. Per trasformare un utente in cliente fidelizzato, l’Inbound Marketing punta a costruire con lui un rapporto di fiducia.

Come? Attraverso la condivisione di contenuti utili, che rispondono ai suoi interessi e alle sue passioni. Ai suoi ideali.

Per creare questi contenuti devi conoscere bene il tuo cliente ideale (buyer persona) e capire a quale livello di conoscenza della tua azienda si trova (buyer’s journey).

Una partenza avvantaggiata

Non è un caso se abbiamo dedicato le prime righe di questo articolo al contesto socio-culturale positivo in cui si trovano le aziende manifatturiere in questo specifico periodo storico. Abbiamo visto, infatti, che il sale dell’Inbound Marketing è proprio la condivisione di contenuti utili, densi, sostanziosi, importanti per il target a cui ci rivolgiamo. Un target che, ricordiamo, è sempre più sensibile alla tematica del rispetto ambientale.

La tua partenza nell’online è avvantaggiata dal fatto che il potenziale narrativo che hai a tua disposizione è enorme, se solo sai organizzarlo e pianificarlo in modo strategico. Di cose interessanti e utili da dire ai tuoi futuri clienti ne hai eccome, di questo siamo certi!

Ti interessa saperne di più per mettere in atto una strategia di comunicazione online che sfrutta i principi dell’Inbound Marketing? Ecomondo 2018 sarà una buona occasione per conoscerci e farci tutte le domande che desideri: saremo presenti anche noi!

incontraci-a-ecomondo-per-una-consulenza-gratuita

 

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?