SEO Checklist: cosa fare per indicizzare il tuo sito internet

SEO
SEO Checklist: cosa fare per indicizzare il tuo sito internet

Oggi torniamo a parlare di SEO, ovvero Search Engine Optimization, un tema attualmente molto importante per quanto riguarda la comunicazione online e per il quale vengono versati quotidianamente fiumi di inchiostro - o meglio, di bit -. E giustamente, per carità. Potrete anche possedere la creatività di un García Márquez, ma senza l’indicizzazione delle pagine i vostri contenuti non raggiungeranno mai un pubblico né vasto, né qualificato.

 

 

Sai davvero come farti trovare sui motori di ricerca? 
Scarica la nostra checklist gratuita e scopri come ottimizzare il tuo sito web!

 

 

Vediamo allora quali sono i requisiti minimi per garantire la corretta indicizzazione delle pagine del vostro sito web. Di seguito troverai un'utile checklist: una serie di punti fondamentali da tenere presenti per ogni genere - o quasi - di pagine web che pubblicherete.

Link Building

Testi di ancoraggio

I cosiddetti backlink sono dei link che, presenti su siti terzi, rimandano al vostro sito. Il numero di backlink, la loro coerenza con le pagine collegate e le parole chiave inserite nei link stessi (testo d’ancoraggio) influenzano la posizione della vostra pagina nei risultati di ricerca.

Numero di backlink

Il fatto che molti siti di qualità rimandino tramite link al vostro sito porta i motori di ricerca a supporre che anche in esso si trovino contenuti di qualità.

Qualità dei Backlink

Ovviamente, il livello della qualità dei siti da cui provengono i backlink incide sulla posizione in classifica della pagina di destinazione. Esiste un punteggio percentuale detto Link Influence Score basato sulla qualità e sul numero di link diretti a un sito.

Page Optimization

Le parole chiave nel corpo del testo

Il corpo del testo consiste nel testo visibile della pagina web in esame; quello, per intenderci, che sta tra i tag <body> e </body>. Più il testo visibile abbonda in una pagina, più questa verrà indicizzata dai motori di ricerca.

Le parole chiave nei titoli H1-H6

I titoli che vanno da H1 a H6 indicano l’inizio di importanti sezioni di contenuto, ordinate in modo gerarchico. Un ordine comprensibile ai motori di ricerca, che quindi daranno alle parole chiave qui presenti più importanza rispetto a quelle trovate nel corpo del testo.

Le parole chiave nella meta-description

La meta-description è una breve descrizione dell’argomento trattato nella pagina. Viene creata dal proprietario del sito, non compare all’interno della pagina stessa, ma appare come descrizione dei risultati di ricerca di alcuni motori come Google.

Le parole chiave negli anchor text dello stesso dominio

Come abbiamo visto, i testi d’ancoraggio vengono usati come link. Nel caso rimandino a pagine interne, i motori di ricerca possono esaminarne il testo per ottenere più informazioni sul tema della pagina.

Le parole chiave e l’Alt Text

L’attributo Alt di un’immagine fornisce un testo alternativo che descriva l’immagine stessa nel caso un utente utilizzi un browser testuale o abbia disattivato la visualizzazione delle immagini. I motori di ricerca inseriscono l’Alt Text nei loro algoritmi di indicizzazione.

URL Optimization

Root Domain, sottodominio e percorso

Il root domain è la parte del vostro URL senza i sottodomini e il percorso. Per esempio. se l’URL è https://www.dmep.it/servizi/inbound-marketing, allora il root domain è “dmep.it” e il percorso è “servizi/inbound-marketing”.

Site Optimization

Età del dominio

I siti di spam vanno e vengono facilmente. Per questa ragione, i motori di ricerca tendono a fidarsi dei siti che si trovano sulla piazza da un po’ di tempo. L’età di un dominio internet è considerato una prova di affidabilità perché non può essere falsificata.

Numero di visitatori

I motori di ricerca possono esaminare anche i dati di utilizzo del sito, come il numero di visitatori, così da capire se le pagine godono di buona reputazione e propongono contenuti validi.

Velocità del server

I siti web che riscuotono un certo successo dispongono di server veloci rispetto ad altri siti di poca importanza. I motori di ricerca tendono a indicizzare meglio, inutile dirlo, i siti più rapidi.

Le domande da porsi

Questi sono solo alcuni degli elementi di cui tenere conto quando si parla di SEO; abbiamo per esempio tralasciato la compatibilità dei motori di ricerca con il linguaggio informatico utilizzato e l’impiego dei diversi social media.

Chiudiamo la checklist con alcune domande sul vostro sito web. ATTENZIONE: perché tutto funzioni al meglio, la risposta deve essere sempre no.

  1. Il vostro sito consiste principalmente di contenuti presi da altri siti?

  2. I vostri contenuti posso essere reperiti anche su altri siti?

  3. Linkate spesso a dei siti che non meritano alcun link?

  4. Utilizzate lo stesso titolo o meta tag per più pagine?

  5. Fate parte di sistemi di link automatizzati?

  6. Acquistate e/o vendete link sul vostro sito?

  7. La maggior parte dei vostri link proviene da siti poco qualitficati o di spam?

Seo Checklist cosa devi fare per indicizzare al meglio il tuo sito web

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?