Come ottenere traffico di qualità per il sito di un'azienda manifatturiera

WEB SITE | MANIFATTURIERO | ATTRAI
Come ottenere traffico di qualità per il sito di un'azienda manifatturiera

Sapere come ottenere traffico di qualità per il sito di un’azienda manifatturiera è fondamentale per aumentare la brand awareness e le vendite.

Nel vasto mondo del web, dove ci sono migliaia e migliaia di siti, come è possibile per un’impresa farsi trovare da lettori potenzialmente interessati?

 

L'inbound marketing viene in soccorso delle aziende manifatturiere. Per scoprirne i segreti abbiamo realizzato una semplice guida.

 

Quindi, come intervenire per ottenere traffico di qualità per il sito? Ci sono 4 elementi in particolare da tenere in considerazione:

1. il content marketing 
2. la SEO
3. i social network
4. la sponsorizzazione

Bisogna, dunque, conoscere questi strumenti, imparare ad utilizzarli al meglio e dedicarci tempo e risorse.

1. Content marketing

Il content marketing mette al centro della strategia aziendale la produzione di contenuti interessanti che possano attirare l’attenzione dei lettori.

Si sente spesso dire che oggi si viene “bombardati” dalle pubblicità, e che le persone non prestano nemmeno più attenzione ai mille spot e annunci che vedono in giro.

L’inbound marketing, quindi, raccomanda una strategia diversa, incentrata sulla produzione di contenuti informativi che, invece di essere “buttati” addosso ai clienti, facciano breccia grazie alle informazioni di valore che contengono.

Il modo migliore per condividere questi contenuti è sicuramente il blog aziendale. Grazie a questo mezzo è possibile pubblicare articoli che trattino di tematiche relative al settore dell’impresa e che coinvolgano gli utenti grazie ad uno stile comunicativo unico e particolare.

Il blog va pianificato attentamente e deve essere aggiornato con regolarità.

Se gli articoli rispondono a domande o dubbi dei lettori, si può star certi che verranno cliccati in abbondanza, poiché gli utenti li troveranno effettuando una semplice ricerca online.

2. SEO

Per far sì che gli articoli vengano trovati e letti, però, è necessario comparire tra i primi risultati di una ricerca su Google.

Come?

Grazie alla search engine optimization, che grazie all’utilizzo di parole chiave di successo permette di avere maggiore visibilità. La conoscenza della SEO, tutt’altro che banale, è indispensabile per ottenere traffico sul proprio sito.

Se non la si padroneggia al meglio, potrebbe essere utile apprenderla prima di cimentarsi nell’impresa, oppure affidarsi ad un professionista.

Alcune delle regole basilari comprendono l’utilizzo di parole chiave nei titoli e poi successivamente nel testo, senza risultare però ripetitivi.  Queste keyword vanno scelte con attenzione, e devono combaciare con la stringa di testo che gli utenti hanno maggiore probabilità di digitare quando si informano su un argomento.

Se le keyword sono le stesse, allora l’articolo comparirà tra le prime opzioni cliccabili.

Ma attenzione: Google premia i siti che vengono maggiormente aperti, perché li considera più influenti.

Per rientrare in questa categoria, è necessario lasciare backlink che reindirizzino al proprio sito su altri blog, nei forum a tema o nei social network. Così si aumentano le probabilità di essere trovati dai potenziali clienti e allo stesso tempo si migliora la propria presenza online.

3. Social Network

Un altro modo per farsi conoscere ad aumentare il traffico al sito è l’utilizzo dei social network.

Se, come è giusto, si considera importante ottenere visitatori realmente interessati alla propria attività, allora la scelta di quali social network utilizzare non può essere lasciata al caso. Tenendo a mente qual è il target e quali sono i suoi interessi è possibile optare per la piattaforma che offre maggiori probabilità di entrare in contatto con questo pubblico.

Anche per i social, così come per il blog, vale la regola della programmazione: è utile avere un piano editoriale con contenuti vari, interessanti e che attirino l’attenzione.

Condividere gli articoli del blog è un primo passo per aumentare il traffico al sito, ma i social sono molto più che semplici “ripetitori” da usare per diffondere il blog. Ci sono altri tipi di contenuti che vanno creati ad hoc per i social, come le immagini, le infografiche ed i video.

Variare il format con cui si comunica non può che giovare alle proprie pagine social aziendali.

4. Sponsorizzazione

A volte avere contenuti di qualità ed ottimizzarli in base alle regole della SEO non basta per farsi largo nella marea di siti internet presenti sul web.  Può essere necessaria, almeno all’inizio, una spinta in più.

Si può quindi ricorrere alla sponsorizzazione delle pagine social e del sito.

Nel primo caso, ogni piattaforma ha un suo sistema che permette di creare un’inserzione o di mettere in rilievo un post con un investimento che varia molto in base ai risultati che si desiderano ottenere.

Ricordiamo che una pagina social con molti seguaci è rappresenta l’anticamera dell’aumento di traffico sul sito.

Se invece si decide di sponsorizzare direttamente il proprio website, allora si può optare per il pay-per-click advertising, che permette al sito di figurare tra i primi risultati di una ricerca indipendentemente dal proprio posizionamento organico.

In entrambi i casi, il vantaggio è quello di poter raggiungere un target mirato e circoscritto, grazie alla possibilità di impostare nei dettagli la campagna di sponsorizzazione.

Seguendo questi consigli su come ottenere traffico di qualità per il sito di un’azienda manifatturiera, si potrà sicuramente migliorare il proprio posizionamento online.

 

Queste attività, però, devono rientrare in una strategia aziendale completa. Per saperne di più, scarica gratuitamente i nostri materiali appositamente studiati per le aziende del settore manifatturiero! 


Download our free ebook

 

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?