HubSpot: uno strumento per ogni fase dell'Inbound Methodology

INBOUND MARKETING | HUBSPOT
HubSpot: uno strumento per ogni fase dell'Inbound Methodology

Per Inbound Methodology si intende un metodo di lavoro che consente alle aziende che se ne servono di fornire valore e costruire fiducia con gli utenti del proprio sito web: esso infatti detta la linea su come sia possibile attrarre un utente, coinvolgere un lead e deliziare un cliente in maniera utile e umana, al fine di far crescere un business.

Il mezzo di cui si serve l’Inbound Methodology è quello, tanto semplice quanto essenziale, dei contenuti: questi ultimi, infatti, vengono creati sulla base dei suoi dettami per affrontare i problemi e le esigenze dei clienti ideali (detti anche “buyer persona”), convertire prospect qualificati e costruite fiducia e credibilità per un qualunque business.

Ma come rendere operativa la strategia dell’Inbound Methodology? Ebbene, il miglior supporto a questa metodologia è una piattaforma completa di software per il marketing, le vendite, l'assistenza e la gestione delle relazioni con i clienti dotata di tool potenti da soli e ancora migliori se usati insieme. Tale piattaforma prende, ovviamente, il nome di HubSpot ed è in grado di fare crescere il tuo business per ottenere clienti che comprano di più, che rimangono con te più a lungo e che ti raccomandano ad altri possibili clienti. Ecco come.

Attract: come avere appeal e attrarre utenti interessati al sito

Dopo avere creato il profilo dei tuoi acquirenti tipo, detti anche buyer persona, e avere realizzato un content audit di quelli già esistenti, inizia a creare i contenuti del tuo blog: con HubSpot puoi realizzare compositi topic cluster, veri “hub” di articoli categorizzati per tema attraverso la creazione di una pillar page.

I singoli articoli, poi, dovranno essere correttamente modellati per ogni fase del buyer’s journey: TOFU (top of the funnel), MOFU (middle of the funnel) e BOFU (bottom of the funnel) a seconda del grado di interesse dell’utente verso un tema.

 

Vuoi scoprire tutte le feature di HubSpot? Attiva oggi la versione Free! Clicca  qui

 

 

Affinché questi contenuti siano efficaci, non dimenticare che dovranno essere ottimizzati in ottica SEO attraverso una serie di keyword, o parole chiave, per scalare la vetta dei motori di ricerca e raggiungere i primi posti nelle ricerche online. HubSpot offre diversi tool in grado di progettare le migliori tecniche di search engine optimization oltre alla funzione Keyword per pianificare una strategia per le parole chiave e creare così una search authority.

Non dimentichiamo infine l’importanza delle pagine social afferenti a un’azienda: queste non sono solo fonti di ulteriore informazione sulle capacità di una ditta ma rappresentano anche importanti canali di divulgazione per i contenuti del blog. Ancora una volta, con il Social tool di HubSpot è possibile pianificare un calendario editoriale e controllarne le performance.

Engage: un punto di svolta

Giunte a questo stadio, le buyer persona sono rimaste piacevolmente colpite dai contenuti trovati online. Per trovare il modo migliore per invogliarle a proseguire nel loro percorso e, quindi, a compiere il passo definitivo (ossia prendere la scelta finale), HubSpot ti consente di creare un conversion path completo e gestibile comodamente dagli appositi tool nel Marketing Hub.

Per creare un’esperienza il più vicina possibile all’utente, ad esempio, è possibile impostare la funzione smart che sfrutta il processo del progressive profiling in grado di cambiare le informazioni che richiedi ogni volta che lo stesso utente interagisce, in momenti diversi, con il tuo sito aziendale.

CTA e Landing Page, invece, possono essere create con HubSpot e “A/Btestate”, per renderli gradevoli alla vista ma soprattutto efficaci.

Se l’utente riesce ad arrivare fino a questo punto, allora significa c’è una possibilità che la persona in questione concluda il suo buyer’s journey nel migliore dei modi: diventando, cioè, un acquirente a tutti gli effetti. Pertanto, da questo momento in poi HubSpot mette a disposizione due strumenti indispensabili: il CRM e i workflow.

Essi, se messi a sistema, consentono, attraverso la segmentazione del primo, di portare a termine una comunicazione mirata e quindi efficace per ogni lead. Per esempio, con il lead nurturing: i prospect non ancora “caldi” e pronti all’acquisto vengono educati grazie a contenuti di loro interesse e convinti quindi della bontà della soluzione offerta in modo graduale e non invasivo.

 

Ora è il tempo del delight!

Una volta ottenuto un cliente, esso non va abbandonato a sé stesso: al contrario, è bene che tu lavori per trasformarlo in cliente fidelizzato, un vero e proprio promoter della tua azienda in grado di fare nascere, con la forza del word-of-mouth, nuovi utenti potenzialmente interessati a te e al tuo business. Per farlo, usa il tool social monitoring per tenere sempre sotto controllo le tue pagine o quello per gli smart content per offrire ai visitatori del sito solo quei contenuti che sono in grado di tenere attiva la loro attenzione. 

Vuoi iniziare a mettere in pratica i fondamenti dell'Inbound Methodology? Allora attiva HubSpot Free! Puoi farlo cliccando qui sotto. 

 

attiva gratis hubspot crm

  • Commenti

Ricevi i nostri articoli via e-mail