3 consigli per evitare errori in una Landing Page

LANDING PAGE | CONVERTI
3 consigli per evitare errori in una Landing Page

Una Landing Page è una pagina web che permette la conversione dei visitatori in contatti. Si tratta di uno strumento indispensabile nelle pratiche di Inbound Marketing, in quanto consente l’acquisizione di nuovi lead.


 

Vuoi sapere cosa serve per avere una landing page efficace?
Scarica la nostra check list gratuita per landing page e scopri come fare!

 

 

Questo mezzo è collegato ad una Call-to-Action che stimola il visitatore a condividere le proprie informazioni personali in cambio di un materiale premium offerto.

Presenta infatti un form al suo interno che deve essere compilato dall’utente per ottenere un determinato servizio.

Si tratta dunque di elementi fondamentali per le strategie online, per questo è necessario considerare quali errori in una Landing Page bisogna assolutamente evitare.

 
Evita pagine lente da caricare

Nulla è più seccante di una pagina web che non finisce mai di caricare. L’utente medio non ha la pazienza di aspettare che tutti i contenuti di una finestra appaiano. Se una pagina impiega troppo tempo per essere completamente accessibile, molto probabilmente verrà chiusa prima che tutti gli elementi siano visibili. Al fine di incrementare la velocità delle tue Landing Page, puoi seguire qualche piccola dritta:

 

  1. Testa la velocità di caricamento
    Servizi online come PingTool e Google’s PageSpeed Insights riescono a calcolare i tempi necessari alle tue pagine web per poter essere viste nella loro interezza. Sfruttali per farti un’idea di quanto devono aspettare i tuoi visitatori per accedere alla tua Landing Page completa.  

  2. Pulisci il codice
    Cerca di evitare complicazioni con i codici di queste pagine web. Elimina tutto il superfluo, troppi Javascript (presenti ad esempio nei tag) possono infatti rallentare il processo di visualizzazione. Mantieni solo ciò che è strettamente necessario.

  3. Limita i redirect
    Anche se questi elementi sono estremamente utili in ottica SEO, possono rallentare i tuoi server, riducendo anche i tempi di reazione delle tue pagine.

  4. Ridimensiona e comprimi le immagini
    File troppo pesanti richiedono maggiore tempo per essere caricati, evita quindi di utilizzare immagine di qualità troppo alta nelle tue Landing Page. In alternativa, utilizza delle versioni compresse dei file disponibili.

  5. Cambia host
    La lentezza nel caricamento dei dati può essere dovuto anche ad un servizio di hosting di bassa qualità. Affidati ad aziende specializzate nel campo, che offrono prestazioni di alta qualità (come Hubspot o Aruba, ad esempio). 

Curare il design della pagina

Fra gli errori più gravi in una Landing Page, c’è sicuramente un design poco curato e non ottimizzato per il web. Per saperne di più, segui le indicazioni di questo articolo

Innanzitutto, cerca di evitare di riempire la pagina con troppe immagini e colori diversi. Mantieni la struttura pulita e lineare. Utilizza uno shortcut visivo che richiami immediatamente al contenuto e ai vantaggi dell’offerta scaricabile. E’ importante che questo parametro sia rispettato per rendere immediatamente individuabili gli altri elementi della landing page.

I font devono essere della giusta misura, in modo da essere facilmente leggibili, ma non fastidiosi alla vista. Utilizzare dimensioni diverse per titoli, sottotitoli e corpo testo è particolarmente indicato per guidare il visitatore lungo un percorso di lettura prestabilito.   

Un’altra prerogativa fondamentale è quella di sfruttare al meglio gli spazi vuoti all’interno della pagina: troppi elementi sparsi su tutto il layout creeranno inevitabilmente confusione e distoglieranno l’attenzione del cliente dall’obiettivo principale dello strumento: la compilazione del form.

E’ importante rimuovere la barra di navigazione completa del sito. Se fosse presente, il visitatore potrebbe abbandonare la landing page incuriosito da altre sezioni del sito. Ricordati quindi di creare un template dedicato per questo particolare tipo di pagina. Se vuoi mettere a disposizione del cliente uno strumento di navigazione completa del tuo sito, aggiungilo nella thank you page, magari arricchendola con articoli, sezioni, pagine correlate. 

 

Scegli attentamente i testi da inserire

La decisione riguardo a quali parole utilizzare, è sicuramente un punto fondamentale per evitare errori in una landing page. Sii breve e conciso e assicurati di trasmettere il messaggio in modo diretto e immediato.

Questa pagina deve spingere l’utente a condividere con te i suoi dati personali in cambio di un materiale premium. Illustra quindi brevemente i vantaggi dell’offerta, utilizzando verbi e parole che stimolino all’azione.

Attieniti all’essenziale: titolo, sottotitolo e un corpo testo limitato. In poche righe devi riuscire a convincere il visitatore e passare alla fase successiva del suo buyer’s journey. Se riuscirai a persuaderlo dei vantaggi della tua offerta, otterrai un nuovo lead.   

Definire quali informazioni richiedere all’interno del form è uno step piuttosto complicato: domandare ai visitatori di condividere dati molto personali (come ad esempio il numero di telefono) potrebbe dissuaderli dalla compilazione del form. D’altro canto, raccogliere dati irrilevanti sui propri lead potrebbe vanificare l’obiettivo della landing page stessa.

 

Download our free ebook

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?